Learning e-Mobility Plus

Imparare insieme la tecnologia della mobilità elettrica – la cooperazione tra scuole professionali, università e aziende imbocca nuove strade

La mobilità elettrica come futura tecnologia crea nuove sfide per la formazione professionale. Infatti, mancano professionisti che si occupano di installazione, manutenzione e distribuzione dei nuovi sistemi di azionamento. A questo progetto lavorano assieme istituti professionali, università e aziende di tre paesi europei per sviluppare nuovi metodi orientati all'insegnamento di queste nuove competenze.

Learning e-Mobility Plus adotta un approccio globale che assicura sinergie e sostenibilità: il BGZ è partner di Learning eMobility , uno dei progetti di collaborazione internazionale sulla mobilità elettrica a Berlino-Brandeburgo

Paesi interessati: Germania, Polonia, Italia
Periodo: 2014-2016
Partner a Berlino: Gilda dell' automobile “Innung des Kraftfahrzeuggewerbes”, Università per tecnica e economia “Hochschule für Technik und Wirtschaft”
Partner transnazionali: a Vicenza (IT): “Pia Società San Gaetano”, “Confartigianato”, Mobilitätsverein “Eurocultura”
a Posen (PL): Centro di formazione professionale per il settore auto Posen “Zespol Szkol Samochodowych im T.Tanskiego”
Università tecnica “PUT- Poznanski Uniwersytet Techniczny”
Camera dell'artigianato “WIR-Wielkopolska Izba Rzemieslnicza”

 „Teoria e pratica vanno di pari passo e sia gli artigiani che gli accademici beneficiano di questa collaborazione. La conoscenza e l'abilità degli artigiani si espande grazie all'inserimento di nuove specializzazioni e, al contempo, gli accademici possono avere un'infarinatura delle tecniche utilizzate nella mobilità elettrica. Indubbiamente questo nuovo approccio fa fronte alla necessità di trovare soluzioni europee comuni e valide in futuro.”

Prof. Dr.-Ing. Michael Lindemann, Hochschule für Wirtschaft und Technik